Finalmente Andrea è in arrivo...


...ecco il nostro diario!!!!


foto al 6/9/2010 foto al 10/9/2010


video


Eccoci di nuovo qui in Sri Lanka, nella terra che ci ha donato la nostra prima figlia Giada Upeksha, per una nuova adozione, per incontrare il "fratellino", Hasalaka......che speriamo presto possa essere Andrea Hasalaka.

Al primo incontro, tanto atteso e tanto sognato negli ultimi giorni prima della partenza, abbiamo finalmente conosciuto Hasalaka, un bambino bellissimo.....ma da mamma e papà non potremmo certo dire diversamente.....in cuore nostro è già nostro figlio.

Allora eccolo, ve lo presentiamo, il nostro cuccioletto, piccolo piccolo come c'era stato anticipato, ma tanto tanto bello!!!!!










Ritornare qui in Sri Lanka per noi si sta dimostrando come fare un po' un tuffo nel passato, un rinfrescare la memoria con ricordi ancora presenti e con altri un po' assopiti. Ma soprattutto è rivivere la magnifica avventura dell'adozione, forse con un po' di esperienza in più, ma soprattutto con occhi nuovi, con una storia nuova.

Il primo istinto è quello di credere che tutto possa ripetersi, pressochè uguale a tre anni fa....ma poi ci si accorge che, anche se qui molte cose sono rimaste uguali, anche se la procedura è la stessa, ogni adozione ha i suoi tempi, le sue caratteristiche, le sue particolarità e.......... le sue difficoltà, inutile nasconderlo.

Ma in fondo ci siamo preparati, anche per questo.

E poi bisogna dire che la seconda adozione comporta il dover affrontare prima di tutto le reazioni della sorellina, ma anche le sue esigenze e le sue possibilità.

Per il momento non abbiamo mai notato in lei alcuna reazione relativamente al ritorno nello stesso posto in cui è nata, nessun timore di esser riabbandonata. Forse è troppo piccola ancora, o forse è entrata nella nostra famiglia quando era molto piccola e questo l'aiuta a non avere insicurezze sul suo futuro....ma forse in un qualche domani, più o meno vicino vorrà capire di più, anche partendo proprio dall'adozione del fratellino. Sul fratellino le idee sono ancora molto confuse, in certi momenti lo ricerca, in altri lo rivendica come una proprietà e non capisce perchè debba rimanere in istituto.....in altri sembra confonderlo con un amichetto o con un cuginetto.

Credo che le cose cambieranno quando Andrea potrà stare finalmente a casa con noi, 24 su 24, quando si renderà conto che il fratellino è davvero parte della nostra famiglia, e lo sarà per sempre, dovunque li porteranno le loro strade.

Ma nel frattempo tutta la famiglia sarà cambiata, gli equilibri, i tempi e i ritmi.

Calma, un passo alla volta.....per ora attendiamo la prima sentenza, per il 20 settembre.

E nel frattempo cerchiamo di conoscere ancora meglio questa magnifica terra, con i nostri occhi e con gli occhi dei 3 anni di Giada.

Per il fratellino purtroppo ci dobbiamo accontentare di un paio di ore al giorno, che passano sempre troppo in fretta, scappano velocemente senza darci il tempo di accorgercene. Manca la quotidianità. Per il momento impariamo a conoscerci a vicenda, a sentire reciprocamente i nostri odori, le nostre voci. Ieri finalmente ci ha fatto sentire la sua vocina, cominciando con qualche versetto, qualche urletto.......e noi abbiamo iniziato con le canzoncine, le ninne nanne, anche con l'aiuto e il coretto di Giada, che sembrano piacergli.

Giorno dopo giorno, l'avventura sta prendendo forma.......e piano piano si tinge d'azzurro!













Ormai siamo qui da una decina di giorni.....e per certe cose ci sembra di esser qui da una vita.

Se fosse una vacanza quasi quasi si potrebbe dire che è arrivato il momento di rientrare, e si ritornerebbe volentieri.

La nostra strada non è invece neanche a metà....dobbiamo pazientare ancora. Ci stiamo attrezzando con spaghetti e succo di pomodoro pagati 4 volte che in Italia, e qualche cioccolata per Giada.

A parte questo ormai manca davvero poco alla prima sentenza che sarà il giorno 20, di lunedì. Noi speriamo in un colpo di fortuna, ovvero, premesso che sia tutto a posto, che ci venga fissata la seconda per il 21; più che altro perchè qui il 22 c' è luna piena, e quindi festa per tutti. Altre date possibili il 23 o il 24.....alla settimana successiva proprio non ci pensiamo e per scaramanzia la escludiamo!!!!

Domani sarà di nuovo giovedì e quindi giorno di chiusura dell'istituto e niente visita al fratellino.

Probabilmente andremo in una qualche spiaggia a far giocare Giada e a dedicarle un'intera giornata....speriamo l'ultima da figlia unica!!!!! La stiamo un po' preparando al nuovo arrivo nella nostra famiglia ma credo che finchè non vedrà fisicamente Andrea Hasalaka qui, in casa di Chitrupa, non sia in grado di capire. Per una bambina di 3 anni si tratta di una situazione molto anomala.....lei visita il fratellino come fosse un ammalato in ospedale, gioca nell'istituto con altri bimbi come fosse al parco (solo che poi loro alle cinque vanno a cena!), lo vede spesso in braccio alla stessa signora, la mamma biologica, che noi chiamiamo suora per cercare di non farle confusione....ma fare confusione è inevitabile, e a volte i bambini sono più svegli di quello che pensiamo.

Speriamo arrivi presto il giorno della sentenza finale.....alle volte Giada dice: ma il giudice dov'è?.....quasi a voler dire che, se è un giudice che deve decidere, andiamoci subito no?





ALTRE FOTO...




E ANCORA FOTO....







Giovedì 16 settembre abbiamo avuto molto da fare......













Lunedì finalmente prima sentenza in Tribunale, a cui partecipa solo il nostro avvocato, necessaria per visionare la documentazione...tutto a posto!!!!!!!

Seconda sentenza venerdì 24 Settembre. Inutile dire che, tenendo conto che il 22 qui in Sri Lanka è festa in quanto luna piena, il 23 è giovedì e come tutti i giovedì le suore chiudono l'istituto e si ritirano in preghiera, l'altra data possibile era il martedì 21.....ma voleva dire chieder troppo alla nostra fortuna. Vada quindi per il venerdì....se non fosse per le formiche che han deciso di torturare dai primi giorni i piedi di Federica, sarebbe una giornata da festeggiare, invece trascorsa in fila da un nuovo dermatologo per tentare un'altra cura, visti i finora ottenuti insuccessi.

I vestitini di Andrea sono pronti, domani stirano i nostri per la sentenza.....e poi c'è Giada da preparare, senza insistere ma come un gioco, perchè pare che il giudice voglia fare delle domande anche a lei sul fratellino, e purtroppo alla sua età i bimbi normalmente sono imprevedibili ....speriamo bene. Stamattina l'avvocato ha interrogato anche noi.......in un inglese talmente stretto che abbiamo fatto una bella figuraccia.....pare però che il traduttore sia bravo e quindi confidiamo anche in lui.




Oggi mercoledì 22....strade vuote, niente traffico, tutti nei templi buddisti a pregare.

Per noi ultima giornata di istituto. Abbiamo salutato la mamma biologica di Andrea, lei ci ha fatto le sue ultime raccomandazioni, noi abbiamo cercato di rassicurarla. Prima di lasciarci, mentre già era nelle sue braccia, Andrea ha regalato a Federica un sacco di sorrisi, sembrava piacergli il suo modo di salutarlo, tanto che dal sorriso è passato al riso....per fortuna c'ha pensato un po' lui a sciogliere le tensioni e a riportare un po' di serenità.....e intanto è arrivato il primo segno quello che aspettavamo da tanto. Con Giada abbiamo avuto molte "coincidenze", o per chi come noi crede in Dio, molti segni. Con Andrea si stava ancora aspettando il primo.....ebbene questa sera, mentre lui rideva ai baci di mamma Cici (come dice Giada), mentre noi e la sua mamma biologica ci salutavamo con molta commozione, davanti a noi si è aperto uno splendido arcobaleno...è il primo che vediamo in Sri Lanka, nonostante abbia piovuto parecchie volte in questi giorni, e nonostante fosse già l'imbrunire. Sembrava quasi volersi aprire proprio in quel momento un ponte, fra una "vecchia vita" e una "nuova", un ponte che certo per molto tempo sarà invalicabile, che comunque ci sarà, se e quando il nostro piccolo un giorno vorrà percorrerlo.

A proposito del nostro piccolo....nel frattempo, sarà il latte in polvere, sarò l'amore, come dice Suor Geraldina, o sarà l'età, ha messo su pancetta, quasi come un piccolo budda......e per non essere troppo romantici, pure il papà, che non vuole essere da meno, sta facendo lo stesso!!!!!!!!

Domani giornata di riposo. Mamma mi sa che rimarrà a casa a preparare l'arrivo di Andrea mentre il resto dell'attuale famigliola andrà in piscina, monsone permettendo!


Video Giada con Andrea


Finalmente è arrivato il giorno della sentenza …...ed Andrea Hasalaka adesso è con noi. E' stata una giornata intensa , carica di emozioni, di commozione e di gioia, di timore e di nervosismo, ma alla fine di felicità. Siamo arrivati a casa di Chitrupa come una famiglia reale, con due magnifici principini …..ed è stata una giornata di festeggiamenti. Ma è anche stato il momento del primo nostro pannolino di Andrea, della sua prima pappa preparata in casa, della sua nanna sotto l'occhio vigile di Giada, e di un po' di coccole libere. Anche solo guardarlo dormire ci sembra una grande conquista.































Per un paio di giorni ci godiamo il nostro pupo 24 ore su 24. Lui è davvero buono e la sorellina si comporta bene...qualche piccola regressione( qualche pipi che scappa fuori e qualche ciuccia di camomilla per solidarietà) ma tutto nella norma. L'unico problema è che quando piange Andrea pure Giada si mette a piangere, ma crediamo sia solo all'inizio, poi si abituerà. Il tempo purtroppo non ci aiuta perchè negli ultimi giorni, piove poco o piove tanto, non c'è altro...... e rimanere in casa, ovvero quasi sempre in camera con due pupi non è facile. La nostra stanza si è riempita di nuovi oggetti, biberon, disinfettante con relativa ciotola d'acqua, pannolini e cremine varie, tutte cose che attirano Giada e con le quali gioca continuamente......il difficile è ritrovarle quando servono, e magari evitare di sterilizzare 3 volte la stessa ciuccia!!!!

Andrea sta mangiando parecchio, ogni 3 ore e mezza non si scampa.....ha anche un po' di bronchitina, come molto spesso succede ai bimbi che arrivano da Moratuwa....domani ci penseremo.












VIDEO - Ritorno dal tribunale (34 MB - si scarica in almeno 10-15 min)




Inizia il tram tram dei documenti....e in mezzo nuova visita dal dermatologo per Federica, visto che i piedi non ne vogliono sapere di guarire, e visita pediatrica per Andrea, al quale è stato prescritto l'antibiotico. Pesa comunque 5.800 – 5.900 e secondo la pediatra dovrebbe mangiare un pochino di più; in cambio ha detto che secondo lei è molto sveglio per la sua età. Qui comunque in SL i medici sono delle schegge.....nel senso che le visite (e fin'ora purtroppo ne abbiamo fatta più d'una) non durano mai più di 5 minuti, e in quel poco tempo pare riescano a capire tutto.....o almeno speriamo. Continua intanto a piovere! Domani altra giornata di documenti, tocca ai passaporti.